7 migliori film sull'Olocausto su HBO Max in questo momento

Credito immagine: Leo Pinter/HBO

Uno dei capitoli più oscuri della storia umana, l'Olocausto ha causato la morte di circa sei milioni di ebrei, circa due terzi della popolazione ebraica in Europa prima della guerra. Negli anni successivi, è stato oggetto di numerosi programmi TV e film. Generazioni di registi hanno rivisitato questo capitolo per commemorare quelli che abbiamo perso e nel tentativo di comprendere l'odio e la paura che hanno portato gli autori a commettere tali atrocità.

Lanciata a maggio 2020, HBO Max è rapidamente emersa come una delle piattaforme OTT più importanti negli Stati Uniti e oltre con la sua impressionante libreria, che ha film su ogni argomento immaginabile, incluso il Olocausto . Ecco un elenco di alcuni dei migliori tra loro.

7. Il ladro di libri (2013)



Basato sull'omonimo romanzo del 2005 di Markus Zusak, 'The Book Thief' è un film drammatico di guerra che ruota attorno a una giovane ragazza di nome Liesel Meminger, che viene a vivere con i suoi genitori adottivi, Rosa Hubermann e Hans Hubermann. Fa amicizia con Rudy, un ragazzo della famiglia che vive nella porta accanto, dopo aver picchiato un bullo della scuola. Quando Hans scopre che Liesel è analfabeta, inizia a insegnarle a leggere con l'aiuto di un libro che ha rubato a un becchino durante il funerale di suo fratello. Mentre i nazisti iniziano a bruciare libri e perseguitare gli ebrei, i genitori adottivi di Liesel nascondono un ragazzo ebreo di nome Max nella loro casa. Liesel sviluppa con lui un legame speciale e 'prende in prestito' dalla biblioteca del sindaco locale per leggergli.

6. Sfida (2008)

'Defiance' è basato sul libro di Nechama Tec del 1993 'Defiance: The Bielski Partisans'. Racconta la storia di attivisti militanti nella vita reale, i fratelli Bielski, che hanno salvato la vita a oltre mille ebrei. Nel film i fratelli Tuvia ( Daniel Craig ), Zus, Asael e Aron sono ebrei polacchi che si ritirano nella foresta di Naliboki dopo la morte dei genitori per mano della Schutzmannschaft locale. Mentre si nascondono nella foresta, i fratelli iniziano ad aiutare e reclutare altri fuggitivi ebrei. Ben presto, il loro campo diventa un importante centro di resistenza contro l'occupazione nazista.

5. Cospirazione (2001)

'Conspiracy' è un film per la televisione ricco di dialoghi con Kenneth Branagh, Stanley Tucci e Colin Firth . È la drammatizzazione della Conferenza di Wannsee del 1942, in cui i funzionari nazisti decisero di mettere in atto la 'Soluzione finale della questione ebraica' proprio mentre il loro sforzo bellico iniziava a trasformarsi in un completo disastro. Il film si svolge quasi esclusivamente attorno al tavolo delle conferenze e descrive con dettagli inquietanti la psicologia delle persone che discutono con nonchalance dello sterminio di un intero gruppo.

4. Un sopravvissuto ricorda (1995)

'One Survivor Remembers' è un cortometraggio documentario che ruota attorno a Weissmann Klein, una sopravvissuta all'Olocausto che perde la sua famiglia e i suoi amici e vive sei anni di totale orrore nelle mani degli oppressori nazisti. Il documentario consiste nell'intervista di Klein mentre racconta la sua vita. 'One Survivor Remembers' ha ottenuto il riconoscimento per il miglior cortometraggio documentario all'Oscar del 1996 e il Primetime Emmy per l'eccezionale speciale informativo.

3. Il sopravvissuto (2021)

Credito immagine: Jessica Kourkounis/HBO

'The Survivor' è un film drammatico biografico sul sopravvissuto ad Auschwitz Harry Haft. Poiché Haft ha un buon fisico, attira l'interesse dei suoi rapitori, che iniziano ad addestrarlo ampiamente per diventare un pugile. Presto, si ritrova a combattere fino alla morte i compagni di reclusione per la sopravvivenza. Come sempre, Ben Foster è al top nel suo ruolo di Haft e offre una performance inquietante e potente.

2. Addio bambini (1987)

'Au Revoir les Enfanbts' è un film autobiografico francese realizzato da Louis Malle. Ambientato nella Francia occupata dai nazisti nel 1943-44, la storia si svolge prevalentemente in un collegio carmelitano. Julien Quentin torna a scuola dopo una vacanza e incontra tre nuovi studenti. Julien scopre che almeno uno di loro, Jean Bonnet, ha più o meno la sua stessa età.

Inizialmente, la risposta di Julien a questi nuovi alunni è ostile come il resto del corpo studentesco. Una notte, Julien si sveglia e trova Jean che prega in ebraico. Inoltre, nota che l'altro ragazzo ha una kippa in cima alla testa. Julien alla fine scopre che tutti e tre i nuovi ragazzi sono ebrei, che il preside della scuola ha deciso di nascondere alle forze di occupazione naziste. Il vero nome di Jean è Jean Kippelstein. Dopo che la verità è stata scoperta, i due ragazzi diventano amici, non rendendosi conto che la loro vita idilliaca non è destinata a durare a lungo.

1. Europa Europa (1990)

Il dramma di guerra tedesco 'Europa Europa' mette in scena la vera storia di un giovane ebreo che sopravvive nascondendosi tra i nazisti. Alla vigilia del bar mitzvah di Solomon 'Solek' Perel, si svolge la Kristallnacht. Evitando i nazisti sulla strada, Solomon torna a casa e scopre che sua sorella è stata uccisa. Rendendosi conto del pericolo in cui si trova la famiglia, il padre di Solomon decide di trasferirli a Łódź, in Polonia, la città in cui è nato.

La seconda guerra mondiale inizia quando la Germania invade la Polonia. La famiglia di Salomone manda lui e suo fratello nell'Europa orientale, dove Solomon impara il russo. Quando la Germania invade la Russia, Solomon nasconde la sua vera identità, affermando di chiamarsi Josef Peters, spingendo i tedeschi ad assumerlo come interprete. Intrappolato nelle sue strane circostanze, Solomon deve assicurarsi che nessuno lo veda senza i suoi vestiti, temendo l'esposizione.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | cm-ob.pt