Everardo Arturo Kitty Paez è morto? Chi sono i Narcojunior?

Che Film Vedere?
 
Credito immagine: Juan Rosas / Netflix

Nella terza stagione di 'Narcos: Mexico', le piazze diventano cartelli indipendenti dopo l'arresto di Miguel Ángel Félix Gallardo (Diego Luna). Di conseguenza, i creatori dello spettacolo hanno la possibilità di introdurre nuovi personaggi fedeli a diversi cartelli. Benito Antonio Martínez Ocasio o Bad Bunny, il famosissimo rapper portoricano, fa il suo debutto come attore in uno di questi personaggi: Everardo Arturo Paez di Kitty. Figlio di una delle famiglie più ricche di Tijuana, Kitty è un caro amico di Ramón Arellano Félix (Manuel Masalva), spesso visto accompagnare quest'ultimo sia a feste sfrenate che a sparatorie. Se ti stai chiedendo se Kitty muore nella terza stagione di 'Narcos: Messico', ti abbiamo coperto.

Everardo Arturo Kitty Paez è morto?

Sì, Everardo Arturo Kitty Paez è morto. Viene ucciso durante una sparatoria tra Ramón e i suoi amici e i soldati messicani guidati da Walt Breslin (Scoot McNairy) e un ufficiale di nome Fausto nel sesto episodio della stagione 3. Kitty fa la sua prima apparizione nello show nell'episodio 3, con Andrea La narrazione di Nuñez lo descrive come un Narcojunior, un giovane ricco che si comporta come un gangster. Come altri Narcojunior, Kitty svolge alcuni compiti per Ramón e il resto degli Arellano. Nella sua sequenza introduttiva, indossa abiti e accessori di marca, sale sulla decappottabile della sua ragazza e visita un ristorante, dove uccide qualcuno in pieno giorno. Ma a causa della sua famiglia e dell'associazione con gli Arellano, le autorità non possono toccarlo.

Come parte della stretta cerchia di amici di Ramón, Kitty è l'ombra del temuto gangster per la maggior parte della stagione. Ramón, Kitty e un altro amico di nome Romeo uccidono Armando Rayo Lopez, affiliato di Sinaloa, nell'episodio 2, dando inizio alla guerra alla droga.

Dopo la morte dell'arcivescovo Juan Jesus Posadas Ocampo e di molti altri durante una sparatoria all'interno e nei dintorni di un aeroporto di Tijuana, il governo messicano e quello statunitense hanno istituito una task force congiunta con il presunto comandante militare generale Rebollo in carica. Rebollo stabilisce il suo centro di comando fuori Tijuana. Walt si unisce alla task force come rappresentante della DEA. Nel frattempo, rendendosi conto della gravità della situazione, Benjamín cerca di raggiungere le élite di Tijuana, ma nemmeno uno di loro viene in aiuto della famiglia. Quindi cerca di convincere padre Baiz, un amico di famiglia, a parlare in loro favore. Tuttavia, i militari usano il predicatore per attirare Benjamin e quasi lo catturano. Ma Kitty e Ramón arrivano in tempo per tirarlo fuori di lì.

Le autorità finalmente si prendono una pausa quando Alex Hodoyan, anche lui membro dei Narcojuniors, viene arrestato sul lato americano del confine. Sebbene debbano lasciarlo andare, Walt lo segue, e quest'ultimo lo conduce prevedibilmente da suo fratello maggiore, che è un caro amico di Kitty e Ramón. Inseguendo il fratello, Walt scopre dove si nascondono Ramón e Francisco. Arrivano i militari, e nello scontro a fuoco che ne segue, Kitty viene uccisa da Fausto. Sebbene Ramón riesca a fuggire, Walt arresta Francisco. Il cartello di Tijuana si vendica uccidendo Fausto e molti altri soldati.

Chi sono i Narcojunior?

I Narcojunior come Kitty e Alex sono figli delle élite di Tijuana. Mentre Benjamín cerca di costruire relazioni con i loro genitori, incontrano gli Arellano nei locali notturni e diventano i loro sicari e corrieri della droga. Sono ragazzini delle scuole private annoiati, che cercano di portare eccitazione nelle loro vite fingendo di essere dei gangster. Inevitabilmente, le cose non finiscono bene per la maggior parte di loro. Mentre Kitty viene uccisa dai militari, il fratello di Alex viene giustiziato da David Barron, un sicario del cartello di Tijuana. Per quanto riguarda lo stesso Alex, anche lui viene ucciso per aver rivelato informazioni alle autorità. Walt trova il suo corpo appeso a un ponte.