Norm Macdonald, il comico di 'Saturday Night Live', muore a 61 anni

Aspro e talvolta controverso, è diventato familiare a milioni di persone come ancoraggio del Weekend Update dello show dal 1994 al 1998.

Il comico Norm Macdonald nel 2011.

Norma Macdonald , il comico aspro, a volte controverso, familiare a milioni di persone come ancoraggio dell'aggiornamento del fine settimana su Sabato sera in diretta dal 1994 al 1998, è morto martedì a Los Angeles. Aveva 61 anni.

Il suo manager, Marc Gurvitz, ha confermato la morte. Lori Jo Hoekstra, il suo partner di produzione di lunga data, ha detto all'agenzia di notizie di intrattenimento Deadline che la causa era il cancro, qualcosa con cui aveva a che fare da tempo ma che aveva tenuto in gran parte privato.

Sig. Macdonald aveva uno stile impassibile affinato nel circuito degli stand-up, prima nel suo nativo Canada e poi negli Stati Uniti. Nel 1990 stava facendo la sua routine in Late Night With David Letterman e altri spettacoli. Poi, nel 1993, arrivò la sua grande occasione: un'intervista con Lorne Michaels, un collega canadese, per un lavoro al Saturday Night Live.

Sapevo che anche se provenivamo dalla stessa nazione, eravamo mondi a parte, il signor Macdonald ha scritto in Basato su una storia vera: non un ricordo (2016), un'opera di fantasia con occasionali accenni di biografia mescolati. Era un cosmopolita di Toronto, mondano, il tipo che starebbe bene con la regina d'Inghilterra stessa. Io, ero un contadino, nato nel terreno arido e roccioso della valle di Ottawa, dove l'uomo più ricco della città era il barbiere.

In ogni caso, ottenne il lavoro e l'anno successivo era sulla sedia dell'anchor per il segmento Weekend Update. Negli schizzi, ha impersonato Burt Reynolds e Bob Dole e ha interpretato altri personaggi.

Il signor Michaels, in un'intervista telefonica martedì, ha detto che Jim Downey, il capo scrittore dello show all'epoca, aveva portato per la prima volta il signor Macdonald alla sua attenzione.

A Jim piaceva l'intelligenza dietro le battute, ha ricordato.

E anche il signor Michaels l'ha visto.

C'è qualcosa nella sua commedia - c'è solo una durezza in essa, ha detto. Inoltre, è incredibilmente paziente. Può aspettare, cioè aspettare una battuta finale.

Questo, ha detto il signor Michaels, ha reso il signor Macdonald diverso stilisticamente dalle altre ancore dell'aggiornamento del fine settimana.

Penso che ci sia voluto un po' per abituarsi al pubblico, ha detto il signor Michaels. Non è stato subito un successo. Ma è cresciuto con loro.

All'inizio del 1998, tuttavia, il signor Macdonald è stato licenziato dalla sedia dell'anchor, secondo quanto riferito per volere di Don Ohlmeyer, presidente della NBC Entertainment, sulla costa occidentale, che si diceva fosse infastidito dall'incessante presa in giro di Mr. Macdonald del suo amico O.J. Simpson.

Immagine

Credito...Al Levine/NBCUniversal tramite Getty Images

Il signor Macdonald è rimasto per qualche altro episodio ma non è tornato per la stagione 1998-99. Il suo post-S.N.L. le iniziative televisive erano un miscuglio.

Norm (originariamente chiamato The Norm Show), una commedia su un ex giocatore di hockey, è andata in onda dal 1999 al 2001 su ABC. Sports Show With Norm Macdonald, su Comedy Central, è durato solo pochi mesi, nel 2011.

Il fan devoto identificherà due modelli nel suo lavoro televisivo, ha scritto Dan Brooks in un articolo del 2018 su di lui sul New York Times Magazine. È invariabilmente divertente, ed è invariabilmente cancellato.

Ma il signor Macdonald ha detto che non pensava a se stesso prima come un attore televisivo, e ha continuato a lavorare come comico per tutta la sua carriera.

Nella mia mente, sono solo uno stand-up, ha detto al signor Brooks. Ma altre persone non lo pensano. Dicono, oh, il ragazzo di 'S.N.L.' sta facendo stand-up ora.

Sebbene noto per Weekend Update, Mr. Macdonald non ha fatto molto materiale di attualità nelle sue routine. Gli piacevano le battute che sarebbero state ancora divertenti anni in futuro.

Tra i suoi più famosi c'è quello che ha raccontato al The Tonight Show With Conan O'Brien nel 2009, su una falena che va da un podologo. Dopo una messa a punto che va avanti per minuti, in cui la falena riversa vari disturbi emotivi, il podologo chiede all'insetto perché si è rivolto a un podologo piuttosto che a uno psichiatra. La battuta finale del signor Macdonald: E poi la falena ha detto: 'Perché la luce era accesa'.

Il senso dell'umorismo del signor Macdonald a volte lo metteva nei guai. Nel 2018, ad esempio, ha attirato critiche per le osservazioni che sembravano difendere il comico Louis C.K., accusato di cattiva condotta sessuale, e Roseanne Barr, che era sotto accusa per un post razzista su Twitter. (Louis CK aveva scritto la prefazione al libro di Mr. Macdonald del 2016 e Ms. Barr lo aveva assunto come scrittore per la sua sitcom degli anni '90, Roseanne.) Nel chiedere scusa per questi commenti, il signor Macdonald ha fatto un'osservazione che prendeva in giro le persone con sindrome di Down .

A parte i passi falsi, il signor Macdonald era sempre bravo per pochi minuti imprevedibili, o più, in un talk show a tarda notte.

Ho intervistato Norm per 18 anni e ha costantemente infranto ogni regola dei talk show, ha detto il signor O'Brien al Times nel 2011. Racconta aneddoti che sono palesemente falsi. Le sue storie sono sempre state riproposte come le routine della figlia del contadino che lui giura gli sono accadute.

Il signor O'Brien ha aggiunto: Quando Norm esce da dietro la tenda, onestamente non so cosa accadrà, e quella carica elettrica arriva attraverso la televisione.

Immagine

Credito...Robert Voti/ABC

Norman Gene Macdonald è nato il 17 ottobre 1959 a Quebec City, secondo IMDB.

Nel 1998, suo fratello Neil disse a The Record of Ontario che Norm aveva avuto un flirt con l'attività dei giornali da giovane, ma che aveva deliberatamente sbagliato un colloquio per un lavoro come copyboy perché non era così serio riguardo alla professione.

Una volta ha detto che era interessato a scoprire la verità, ma sperava che fosse raggiungibile a piedi, ha detto Neil Macdonald al giornale.

Ha anche ricordato di aver trovato suo fratello in iperventilazione nel bagno dello Yuk Yuk's, un comedy club di Ottawa, prima di salire sul palco per il suo primo concerto in piedi. Ma l'ha messo insieme e, come dicono i comici, ha ucciso.

Nel 1984, il signor Macdonald era abbastanza abile da passare quattro mesi ad aprire per il comico Sam Kinison.

Alla fine si è recato a Los Angeles e nel 1992 è stato assunto come scrittore per The Dennis Miller Show e poi per Roseanne.

Non ho mai voluto la fama, volevo solo fare stand-up, lui detto The Ottawa Citizen nel 2010. Quando sono venuto a Los Angeles per fare più cabaret, ho scoperto che la gente voleva che facessi altre cose, cosa che davvero non volevo.

Stand-up, ha aggiunto, è uno strano tipo di lavoro in cui, se sei bravo, pensano che sarai bravo in altre cose nel mondo dello spettacolo, il che di solito non è così.

Mr. Macdonald ha scritto il film del 1998 Dirty Work, in cui ha recitato con Don Rickles , Chevy Chase e altri. Tra gli altri suoi crediti c'erano i film del dottor Dolittle, in cui ha fornito la voce di un cane di nome Lucky.

I suoi sopravvissuti includono sua madre, un figlio e due fratelli, ha detto il suo manager.

Era un originale, ha detto il signor Michaels, e non ha fatto compromessi in un business basato sul compromesso: lo spettacolo.

Dave Itzkoff ha contribuito alla segnalazione.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | cm-ob.pt