Phil Bruns, il papà hard-hat di 'Mary Hartman', muore a 80 anni

Phil Bruns, un attore caratterista dal volto familiare meglio conosciuto in televisione come il papà masticatore di sigari con l'elmetto nella parodia della soap opera degli anni '70 Mary Hartman, Mary Hartman, è morto l'8 febbraio in un ospedale vicino a casa sua a Los Angeles. Aveva 80 anni.

È morto per cause naturali, ha detto il suo amico Joseph Armilla.

Il signor Bruns, che ha ricevuto elogi dalla critica per i suoi ruoli sul palcoscenico di New York nei primi anni '60, è apparso in più di 40 film e 60 programmi televisivi.



In Mary Hartman, nel 1976 e nel 1977, ha interpretato George Shumway, un meccanico goffo e con la faccia di gomma che non capisce mai cosa sta succedendo con sua figlia Mary (Louise Lasser) o il resto del mondo.

Era questo lavoratore di mezza età, la classe media di cui tutti stiamo parlando oggi, sconcertato dal torrente di informazioni lanciato contro di lui da tutte le parti, contesto assente, Norman Lear, creatore e produttore dello spettacolo, ha detto in un'intervista su Martedì. Era troppo male informato per essere sicuro di molto.

Lo spettacolo, una parodia anticonvenzionale delle soap opera del suo tempo, trattava argomenti come l'infedeltà, la perversione sessuale, il razzismo e l'intolleranza religiosa. In un episodio George viene sistemato in una stanza d'albergo con una prostituta da una fazione rivale del suo sindacato. In un altro cerca di capire perché lo stress sul lavoro lo ha reso impotente.

Immagine Phil Bruns, davanti al centro, con il cast di

Come scrisse il Reader's Digest nel 1977, George combinava una posizione da so-tutto-io con una profonda ignoranza.

Il signor Bruns potrebbe inchiodare quel ruolo, ha detto il signor Lear, perché era un uomo estremamente intelligente che ha portato quel personaggio fuori dai 10.000 che poteva interpretare.

Tra i suoi crediti cinematografici, il signor Bruns ha interpretato un fedele direttore di produzione del regista interpretato da Peter O'Toole in The Stunt Man (1980) e un medico di provincia che combatte gli zombi in Il ritorno dei morti viventi, parte II (1988). Ha avuto anche ruoli in Flashdance (1983), The Out-of-Towners (1970) e The Great Waldo Pepper (1975) ed è apparso in televisione in Route 66, The Defenders, Sanford and Son, M*A*S*H, Kojak, Naked City, Barney Miller, Maude e Seinfeld (in cui è stato il primo attore a interpretare il padre di Jerry Seinfeld), tra molte altre serie.

Phillip Bruns è nato in una fattoria vicino a Pipestone, Minnesota, il 2 maggio 1931, il più giovane di tre figli di Henry e Margie Trigg Bruns. Lascia sua moglie, l'ex Laurie Franks, e una sorella, Dorothy Boese.

Laureato nel 1953 all'Augustana College nel South Dakota, il signor Bruns ha conseguito un master alla Yale School of Drama e ha studiato alla Old Vic Theatre School in Inghilterra.

Ha vinto un Obie Award nel 1964 per la produzione Off Broadway di Mr. Simian, un'esplorazione della miseria della condizione umana, in cui ha interpretato il ruolo del protagonista: una scimmia che si trasforma in un essere umano.

Nel 1961, in Seven Come Eleven, uno spettacolo di cabaret a Manhattan, il signor Bruns si esibì in una parodia di recitazione Method in cui si trasformava in un rospo perché, come diceva il suo personaggio, proiettavo troppo.

La rappresentazione di un rospo del signor Bruns - posizione, gesto facciale e voce - sta mimando a un livello di brillantezza che potrebbe essere invidiato da Marcel Marceau, ha scritto Arthur Gelb sul New York Times.

Alcuni post possono contenere link di affiliazione. cm-ob.pt partecipa all'Amazon Services LLC Associates Program, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornire ai siti un mezzo per guadagnare commissioni pubblicitarie pubblicizzando e collegandosi ad Amazon(.com, .co.uk, .ca ecc.).

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | cm-ob.pt