The Outfit: Francis e Richie Boyle sono basati su veri gangster?

' L'abbigliamento ', con Mark Rylance nel ruolo principale, segue una serie di eventi che portano a un bagno di sangue in una sartoria. Leonardo Burling chiude un occhio sulle attività criminali che si svolgono intorno a lui, ma ciò non significa che non sia profondamente consapevole di tutto. È più intelligente, più saggio e più intraprendente di quanto sembri a prima vista, e questo è ciò che lo rende un personaggio a cui prestare attenzione. Il pericolo principale per lui viene dalla banda Boyle, una parte della mafia irlandese, che sta cercando di espandere le proprie attività a Chicago e di utilizzare il negozio di Leonard come punto di consegna. Considerando che il film è ambientato negli anni '50 e fa riferimento a bande della vita reale, è naturale chiedersi se i gangster del film siano basati su persone reali. SPOILER AVANTI

La banda Boyle in The Outfit è del tutto immaginaria

'The Outfit' è una storia originale co-scritta e diretta da Graham Moore, che si è ispirato a suo nonno per creare il personaggio di Leonard Burling. Anche se l’ispirazione era reale, i personaggi che ne sono derivati ​​non lo erano. L'intera storia, compresi i personaggi e le bande a cui appartengono nel film, è inventata. Ci sono riferimenti a bande e personaggi della vita reale, come Al Capone e Chicago Outfit. La trama del film si basa anche su un'operazione nella vita reale portata avanti dall'FBI in cui hanno piazzato una cimice per spiare la folla piazzandola in una sartoria. Tuttavia, tutto ciò alimenta la trama e costruisce il dramma della storia senza che alcun personaggio della vita reale appaia nel film.

Il film utilizza l'immaginaria banda Boyle della mafia irlandese per spostare le cose. Roy Boyle siede in cima, con suo figlio Richie, pronto a prendere in mano le cose una volta che suo padre lascerà andare le redini. Ciò che rende le cose tese tra loro è Francis. Non appartiene alla famiglia Boyle ma si è fatto strada fino a diventare il braccio destro di Roy Boyle. Il fatto di essersi preso diversi proiettili per il suo capo gli fa guadagnare molti punti e, considerando che è molto più bravo nel lavoro, Richie lo rende geloso. Pensa che suo padre preferisca Francis a lui, e questo crea problemi.

Si dice che la banda Boyle si stia rafforzando nel quartiere e che qualcuno abbia bisogno di eliminarlo, ma deve essere qualcuno innocuo. Per Graham Moore, l'idea per la caduta della famiglia criminale Boyle è iniziata con suo nonno, che era un medico e spesso si faceva curare da Jerry Catena della famiglia criminale Genovese. Sebbene il padre di Moore sapesse che Catena era un criminale, non smise di curarlo, il che creò un'improbabile fiducia tra i due.

Inoltre, quando Moore scoprì che l'FBI aveva utilizzato una sartoria per entrare in contatto con una banda criminale, si rese conto di quanto i gangster fossero inclini a sottovalutare la posizione di persone come medici e sarti. Non importava se si trattava di qualcuno come Richie, che era troppo lento per sparare a qualcuno o per capire cosa stava succedendo intorno a lui, o qualcuno come Francis, che era veloce come una frusta e un contendente migliore per guidare la banda, entrambi di loro verrebbero colti di sorpresa da qualcuno come Leonard Burling perché non lo prenderebbero mai sul serio.

Per realizzare il film, Moore e il resto della squadra hanno scavato nell'era degli anni '50 e in come apparivano le cose per i criminali a quel tempo. Hanno strutturato tutto in base a quello, dal modo in cui erano vestiti i personaggi fino a come si sarebbero comportati in determinate situazioni. Considerando questo, è chiaro che Moore e il suo team hanno lavorato molto per far sì che persone come Francis e Richie risultassero il più realistiche possibile, anche se sono puramente immaginarie.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | cm-ob.pt