Segnalare i tentativi di autosoccorso di 'Eroi'

LOS ANGELES ?? Quando Ben Silverman, co-presidente della NBC Entertainment e del suo studio di produzione associato, si è rivolto a una riunione di giornalisti a luglio, ha predetto con sicurezza che Heroes, il più grande dramma in prima serata della rete, sarebbe diventato ancora più grande.

Sebbene la serie non fosse andata in onda dallo sciopero degli sceneggiatori lo scorso anno, il signor Silverman ha affermato che Tim Kring, il creatore di Heroes, aveva affrontato con successo i problemi che avevano afflitto la seconda stagione dello show?? trame confuse, personaggi sparsi, discutibili salti nella logica, tutto ciò ha portato a un pubblico sempre più ridotto rispetto alla prima stagione acclamata dalla critica.

Siamo davvero fiduciosi e siamo entusiasti di vedere il pubblico rispondere e tornare, ha detto Silverman, e pensiamo che sarà il suo anno più grande di sempre.



Non è successo. Con le valutazioni per Heroes in calo del 20 percento rispetto a quelle di un anno fa e il regolare terzo posto negli spettatori totali per la sua fascia oraria, la NBC è entrata in azione la scorsa settimana, a metà della terza stagione dello show. Due produttori esecutivi sono stati licenziati: Jeph Loeb e Jesse Alexander, che hanno anche lavorato come sceneggiatori senior e hanno supervisionato gran parte dello sviluppo della sceneggiatura.

Ma rimangono dubbi sulla possibilità di far rivivere la serie. Gli sceneggiatori stanno già lavorando al 20 dei 25 episodi previsti per questa stagione, il che significa che è improbabile che eventuali cambiamenti prodotti dai licenziamenti vengano visti in onda prima di maggio. A quel punto, il pubblico potrebbe erodere ulteriormente dagli 8,3 milioni di persone stimate che hanno guardato gli episodi recenti all'ora normale, il lunedì sera alle 9.

Immagine

L'impulso per i licenziamenti è arrivato dall'alto, secondo due persone vicine alla produzione che hanno parlato a condizione di anonimato. (Questi e altri vicini allo show non erano autorizzati a parlare nel verbale.) Hanno detto che Jeff Zucker, presidente e amministratore delegato della NBC Universal e capo di Mr. Silverman, era molto turbato da una storia di copertina di Entertainment Weekly due settimane fa che ha affermato che alcuni degli sviluppi di questa stagione erano assurdi e ha concluso che la serie potrebbe non essere più un fenomeno di cultura pop.

I bug dell'anno scorso sono stati sostituiti da quelli nuovi, secondo la rivista solitamente ottimista. E devono essere fermati.

Una portavoce della NBC ha negato che Zucker sia stato direttamente coinvolto nella decisione di licenziare i produttori esecutivi. Il signor Zucker, il signor Silverman e il signor Kring non hanno voluto commentare la serie o i licenziamenti, ha detto la rete.

Le due persone vicine allo show hanno detto che il signor Zucker ha fatto parte delle discussioni sui progressi della serie dall'inizio della stagione, quando i dirigenti della rete hanno iniziato a preoccuparsi che Heroes non stesse affrontando completamente i problemi che sono diventati evidenti nella seconda stagione.

Era ben consapevole di quello che stava succedendo dietro le quinte, ha detto di Mr. Zucker una persona coinvolta nella produzione dello show.

Il signor Loeb, il cui lavoro sui fumetti di Batman e X-Men è ben noto tra i fan seri di Heroes, non ha voluto commentare il motivo del suo licenziamento, anche se ha detto di essere orgoglioso del suo lavoro nella serie. Sono amico di Tim Kring da 25 anni e continuerò a essere suo amico, ha detto.

Immagine

Credito...NBC

Allo stesso modo, il signor Alexander ha rifiutato di commentare oltre a una dichiarazione pubblicata sul suo blog, su globalcouch.blogspot.com: Non potrei essere più orgoglioso di tutto il lavoro che ho fatto nello show e auguro il meglio a tutti i miei amici di Heroic Scribbler.

Nella stanza degli scrittori c'erano disaccordi su come risolvere i problemi del dramma. Il signor Kring sentiva che il signor Loeb e il signor Alexander non hanno seguito la sua richiesta di mantenere le trame semplici e di eliminare personaggi estranei, secondo una persona che ha familiarità con il suo pensiero. Questo è stato un problema lungo molti mesi, ha detto la persona. Aveva bisogno che il team creativo intorno a lui abbracciasse la sua visione.

Due persone coinvolte nella produzione dello show e un'altra che è vicina ai responsabili del programma hanno affermato che il signor Kring era intimamente coinvolto in quasi ogni aspetto di Heroes. Ciò solleva la questione di come tutto ciò che appare su Heroes potrebbe non riflettere la sua visione.

In questa stagione Mr. Kring ha scritto tre dei primi nove episodi, secondo le due persone vicine alla produzione, rendendolo responsabile di un terzo del contenuto che era stato prodotto quando i dirigenti della NBC hanno iniziato a preoccuparsi ancora una volta della direzione dello show. (L'episodio 8 è previsto per lunedì sera.)

Un dirigente della NBC ha detto che non c'era un piano immediato per sostituire gli sceneggiatori licenziati. Due scrittori televisivi esperti sono già stati aggiunti in questa stagione ?? Rob Fresco, che ha lavorato a Crossing Jordan con Mr. Kring, e Mark Verheiden, che più di recente ha lavorato all'amatissimo Battlestar Galactica.

Eppure venerdì, Entertainment Weekly ha anche riferito che Bryan Fuller, uno degli sceneggiatori principali della prima stagione di Heroes che ha lasciato per creare Pushing Daisies per ABC, sta considerando un ritorno a Heroes se ABC non riesce a estendere Pushing Daisies oltre i 13 episodi che ha ordinato per questa stagione.

Immagine

Credito...Mark Lennihan/Associated Press

Il signor Fuller è noto per essere vicino a Katherine Pope, presidente dello studio televisivo di NBC Universal, che conta anche il signor Kring come amico. L'agente di Mr. Fuller, Ari Greenberg dell'agenzia Endeavour, ha detto venerdì che non ci sono state trattative sul ritorno di Mr. Fuller in Heroes.

Che una serie con le valutazioni di Heroes possa essere percepita come in difficoltà dimostra lo sconvolgimento nel business televisivo. Tra il gruppo che gli inserzionisti più bramano, gli adulti dai 18 ai 49 anni, Heroes è all'ottavo posto, secondo Nielsen Media Research.

Ma questo è in calo rispetto al sesto dell'anno scorso, un segnale allarmante perché la serie è tra le più costose da produrre, con un costo di oltre $ 4 milioni a episodio. La NBC, come la maggior parte degli studi televisivi, ha recentemente chiesto ai suoi produttori di contenere i costi.

Un punto luminoso, affermano i dirigenti della NBC, è che mentre solo circa 8,3 milioni di spettatori hanno visto lo spettacolo durante la sua normale fascia oraria, quasi 2 milioni in più registrano e lo guardano entro una settimana, secondo Nielsen. Questo è uno dei più alti tassi di guadagno di spettatori DVR tra tutti gli spettacoli in televisione. Lo spettacolo è anche tra i più visti online su NBC.com e Hulu.com, il sito di proprietà di NBC Universal e News Corporation, società madre della rete Fox.

Lo spettacolo potrebbe, in un certo senso, attirare troppi giovani spettatori, quelli meno propensi a guardare la serie quando viene trasmessa e quindi più propensi a saltare gli spot pubblicitari che pagano la produzione.

Anche dopo lo scossone sembra che il lavoro di Mr. Kring sia al sicuro, e forse è la natura tentacolare di Heroes che lo ha salvato. Lo spettacolo è un grande successo all'estero e il Web è pieno di siti dedicati alle storie dei personaggi, alla decodifica della trama e alle discussioni dei fan. Il signor Kring è profondamente coinvolto in molti di quei pezzi, e c'è un vero timore alla NBC che nessun'altra persona possa ricoprire tutti quei ruoli.

Dato il valore di Mr. Kring per la franchigia, Mr. Zucker e Mr. Silverman a quanto pare hanno fatto quello che a volte faceva George Steinbrenner quando trovava i suoi Yankees al terzo posto: licenziare il pitching coach. Sebbene tale soluzione potrebbe non affrontare direttamente i problemi sul campo, avverte coloro che sono rimasti che sono sul ghiaccio.

Alcuni post possono contenere link di affiliazione. cm-ob.pt partecipa all'Amazon Services LLC Associates Program, un programma pubblicitario di affiliazione progettato per fornire ai siti un mezzo per guadagnare commissioni pubblicitarie pubblicizzando e collegandosi ad Amazon(.com, .co.uk, .ca ecc.).

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | cm-ob.pt