The Irregulars di Netlfix è davvero basato su Sherlock Holmes?

Creato da Tom Bidwell, 'The Irregulars' è uno spettacolo horror soprannaturale che tenta di espandere l'universo 'Holmes' di Arthur Conan Doyle. La narrazione della serie ruota attorno a un gruppo di anticonformisti impiegati da Watson per risolvere atroci crimini paranormali nella Londra del diciannovesimo secolo. In questo universo, il carismatico supereroe letterario, Sherlock Holmes, è stato trasformato in un drogato fatiscente e una misera figura paterna persa nelle soffitte della storia personale.

Tuttavia, mentre tutti conoscono il leggendario investigatore Sherlock Holmes, molti non hanno familiarità con gli Irregolari come un insieme di personaggi nelle storie originali. Se lo spettacolo ti ha fatto chiedere se è legato all'universo originale di Sherlock creato da Conan Doyle, noi ti copriamo le spalle. Potrebbero esserci possibili spoiler in vista.

The Irregulars è basato su Sherlock Holmes?

'The Irregulars' è parzialmente basato su Sherlock Holmes. Mentre lo spettacolo prende personaggi familiari di Holmes e Watson dalle storie di Arthur Conan Doyle, devia per capovolgere il mondo razionale e scientifico di Holmes. Mentre una banda di scugnizzi è al centro della scena, i personaggi principali del duo sono completamente antagonizzati.

La premessa della storia esplora la possibilità che Sherlock sia un fannullone e un delinquente, e mentre si allontana ai margini, gli Irregolari saltano avanti per risolvere casi avvincenti che coinvolgono potenti supercriminali. Quello che riesce a fare lo spin-off dell'horror soprannaturale è chiedersi se i monelli di strada siano stati quelli che hanno risolto i casi mentre Sherlock si è preso tutto il merito.

Gli irregolari di Baker Street delle storie originali, siamo costretti a farvi sapere, erano un insieme di personaggi immaginari introdotti per la prima volta da Doyle in 'A Study in Scarlet'. assiste Sherlock nel rintracciare le parole delle strade. Sherlock osserva che sono affilati come aghi e li designa persino come la divisione di Baker Street di Scotland Yard.

Il gruppo è anche presente nel romanzo 'The Sign of the Four', dove gli Irregolari di Baker Street aiutano Sherlock a trovare un battello a vapore chiamato Aurora. In effetti, è il capitolo 8 del libro che presta loro il nome di The Baker Street Irregulars. Al di fuori dell'eterogeneo equipaggio, ci sono personaggi isolati come Billy e Cartwright che fanno commissioni per Sherlock nell'universo di Conan Doyle. Nell'universo letterario, un membro del gruppo di nome Simpson appare anche in 'The Adventure of the Crooked Man'. Billy è anche un personaggio dello spettacolo, a parte nomi familiari come Sherlock, Mycroft e Watson. Tuttavia, le somiglianze finiscono qui.

Credito immagine: The Sherlock Holmes Society of London

È interessante notare che Bidwell stava leggendo 'Il segno dei quattro' dieci anni fa, e quando si è imbattuto negli Irregolari è stato quando ha avuto l'idea di sviluppare una serie attorno a loro. Dopotutto, il creatore voleva aggiungere qualcosa all'universo di 'Sherlock Holmes' nel suo modo unico. Ha anche detto che Doyle era una persona piuttosto affascinata dal soprannaturale e da altri motivi mistici come l'occulto. Ecco, Bidwell voleva che questi fondessero queste due sfaccettature della celebre icona letteraria, che è esattamente ciò che riesce a fare 'The Irregulars'.

Ma ci sono anche altri aspetti della trama che devono essere discussi. La storia si sviluppa sul filo sottile della possibilità che Holmes abbia una famiglia, poiché si discosta dall'esplorare la vita personale di Sherlock in modo più dettagliato. C'era una moglie di Sherlock Holmes? Forse anche i bambini? Se hai letto o visto la serie originale, sapresti che Sherlock è disumano come la macchina calcolatrice di Babbage.

Pertanto, è reso incapace di innamorarsi. Nelle storie, non troviamo altro sulla famiglia di Sherlock che l'unico fratello di Mycroft Holmes, e altre narrazioni della vita privata di Sherlock sono spesso vaghe e oscurate. A questo proposito, la maestria dello spettacolo è portare Sherlock fuori dal suo regno della vera e fredda ragione in un mondo di avventure bizzarre e mostri raccapriccianti.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | cm-ob.pt